Lo sviluppo umano ha bisogno di cristiani

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
 “… preparare una generazione nuova di cittadini che abbiano la freschezza e l’entusiasmo di votarsi al bene comune, quale criterio di ogni pratica collettiva”. E’ questa sollecitazione del Card. Angelo Bagnasco, Presidente della CEI, nella Prolusione all’Assemblea dei Vescovi italiani, il 23.5.2011, che Retinopera vuole fare propria per contribuire concretamente alla missione della Chiesa nella evangelizzazione del sociale.

 
Soprattutto in questo momento storico, si avverte infatti la necessità di un nuovo pensiero affinché i cristiani individuino e propongano un nuovo modello di sviluppo che ponga al centro di tutto l’uomo integrale.
Per questo, le Organizzazioni di Retinopera vogliono individuare un percorso comune che conduca tutti a formare persone capaci di assumersi l’onere di costruire il bene comune, secondo i principi della dottrina sociale della Chiesa.
E’ questo il senso della Giornata di riflessione sulla formazione socio-politica, “Lo sviluppo umano ha bisogno di cristiani”, promossa da Retinopera, che si svolgerà sabato 17 dicembre, dalle ore 9,30 alle ore 16, presso la Pontificia Università Gregoriana.
I lavori, dopo il saluto del Rettore della Gregoriana, Padre F.X. Dumortier, e l’introduzione del Coordinatore e del Segretario di Retinopera, Franco Pasquali e Vincenzo Conso, si svilupperanno attraverso le Relazioni del Cardinale Angelo Bagnasco che presenterà i contenuti di tale cammino, e del prof. Mauro Magatti, che farà una radiografia della situazione presente.
Quindi, seguirà il dibattito in cui interverranno i Presidenti delle diverse Organizzazioni e quindi le conclusioni, con la proposta di un cammino comune, a cura del Coordinatore di Retinopera.
 
Roma, 15.12.2011