AGESCI

NOME DELLA REALTA’: AGESCI – L’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani TIPOLOGIA Associazione APS Contatti segreteria e mail: mail: ufficiocomitatonazionale@agesci.it tel. 06/68166209 . Sito www.agesci.it Presidente (e/o coordinatore, referente ecc.) Presidenti: Barbara Battilana – Vincenzo Piccolo FINALITA’ (in modo sintetico) L’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani (AGESCI), che conta più di 185.000 soci, è un’associazione giovanile educativa che si propone di contribuire, nel tempo libero … Continua a leggere AGESCI »

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
NOME DELLA REALTA’: AGESCI – L’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani

TIPOLOGIA

Associazione APS

Contatti segreteria e mail:
  • mail: ufficiocomitatonazionale@agesci.it
  • tel. 06/68166209 .
  • Sito www.agesci.it

Presidente (e/o coordinatore, referente ecc.)

Presidenti: Barbara Battilana – Vincenzo Piccolo
FINALITA’ (in modo sintetico)

L’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani (AGESCI), che conta più di 185.000 soci, è un’associazione giovanile educativa che si propone di contribuire, nel tempo libero e nelle attività extra-scolastiche, alla formazione della persona secondo i principi ed il metodo dello scautismo, adattato ai ragazzi e alle ragazze nella realtà sociale italiana di oggi.

QUALE IL “FILO” CON I TEMI DI RETINOPERA:

L’impegno per l’educazione di buoni cittadini e buoni cristiani promossa sul terreno dell’accoglienza, nell’esperienza del dialogo e del servizio al prossimo; l’impegno ultimo e diretto (cit. da Lampedusa a al Brennero) sul fronte dell’immigrazione, nella prospettiva di un’Europa e di Mondo dalle frontiere “abitabili” e valicabili.

La natura, come ineludibile contesto della proposta educativa dello scautismo e come elemento fondante della stessa antropologia di riferimento, vissuta in un rapporto “d’amore” per il creato, a base di ogni modello di innovazione, sviluppo e sostenibilità.

La certezza, testimoniata attraverso la quotidiana pratica educativa e in coraggiose esperienze territoriali, che una politica buona e diversa ed un’economia buona e diversa sono possibili, generati da uno “spirito di impresa” perfettamente coniugabile con la giustizia sociale e la garanzia di opportunità per tutti.